Stefano Rodotà - Beni comuni

3,50 €
Tasse incluse

Alla traiettoria del consumo e della società “usa e getta” si contrappongono i principi di custodia e tutela di beni per loro natura esauribili, ma talmente indispensabili alla collettività da mettere in moto una diversa concezione dell’appartenenza: beni comuni, di cui Stefano Rodotà traccia il quadro filosofico e giuridico.

Quantità

  • Spedizione GRATIS per acquisti superiori ai 20 € Spedizione GRATIS per acquisti superiori ai 20 €

Collana Paginette, edizione 2012, sulle cose

Rodotà_2012

Scheda tecnica

Anno
2012

Potrebbe anche piacerti